• en
  • it

Biodiversità

Dimostrare in concreto quanto sia importante il mantenimento della biodiversità anche tra i nostri vigneti è un obiettivo che ci siamo fissati da tempo.

L’opportunità ci è stata data dalla presenza in azienda di una pozza naturale che per quasi un secolo è stata utilizzata per abbeverare gli animali e, più recentemente, per irrigare l’orto familiare. La collaborazione poi con il Biologo Ivan Diego ci ha permesso di far sì che piccole pozze di questo tipo vengano infatti utilizzate da una moltitudine di animali che altrimenti troverebbero difficoltà sia a sopravvivere che soprattutto per riprodursi. Un esempio è dato da tutti gli anfibi (rane, rospi, tritoni e salamandre) o dalle comunissime libellule, per non parlare dei piccoli insetti come i ditischi o del raro ragno palombaro.
Per prima cosa abbiamo tolto, con cura minuziosa, i pesci rossi che erano stati introdotti alcuni anni prima e che sono stati donati ad un negozio della zona. Questo perché i pesci si nutrono di tutto quello che è commestibile, compresi insetti, girini, alghe.

Durante l’operazione, con immensa sorpresa, sono apparsi anche alcuni esemplari di Tritone alpestre (Ichthyosaura alpestris), tra cui una femmina in evidente stato di gravidanza.
Ora la pozza è ripristinata e accoglierà il ritorno degli anfibi che, guidati dall’irresistibile richiamo dell’acqua, torneranno in primavera per deporre le proprie uova.
Gli anfibi inoltre sono degli ottimi Bioindicatori in quanto la loro pelle è particolarmente sensibile alle sostanze inquinanti, presenti anche in piccole quantità. La loro presenza conferma che un’accorta gestione porta al rispetto del prodotto e anche dell’ambiente.

Siamo per cui ben felici di averli come alleati in quanto, oltre a rallegrare le notti d’estate con i loro gracidii, sicuramente faranno dei nostri vigneti la loro mensa, scorrazzando nelle umide notti tra i filari alla ricerca di piccoli insetti di cui cibarsi, tra i quali sicuramente anche quelli dannosi.